rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Santa Maria di Licodia

Ordinanza di "isolamento" dopo il ritorno da Codogno: si profila l'illegittimità?

Il caso di Santa Maria di Licodia ha fatto molto discutere. La decisione del sindaco messa in dubbio dalle recenti disposizioni del governo

Emerge una novità riguardo il caso di Santa Maria di Licodia che ha visto l'isolamento forzato di una famiglia tramite un'ordinanza sindacale. Un ragazzo, tornato quasi due settimane fa, da Codogno è stato letteralmente messo in quarantena con la sua famiglia dall'oggi al domani, e senza alcun controllo medico, da una disposizione del primo cittadino.

Anche l'assessore Razza aveva stigmatizzato l'accaduto. Adesso è arrivata una novità nell'ultima bozza di un recente decreto legge che prevederebbe la inefficacia di tutte le ordinanze dei sindaci in materia di Coronavirus in contrasto con le misure prese dal governo. Ciò per fermare iniziative fuori asse e si prevede che dopo "l'adozione delle misure statali di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 non possono essere adottate e sono inefficaci - recita la norma - le ordinanze sindacali contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l'emergenza in contrasto con le misure statali"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza di "isolamento" dopo il ritorno da Codogno: si profila l'illegittimità?

CataniaToday è in caricamento