Sbarchi immigrati, Codacons: "Garantire sicurezza a poliziotti e operatori"

Questo l'appello rivolto ai titolari del ministero della salute e del Viminale da Francesco Tanasi, Segretario Nazionale Codacons, dopo "l'allarme lanciato dalla Consap in merito ai rischi sanitari per i poliziotti che accolgono gli immigrati sbarcati in Sicilia"

"Chiediamo ai due dicasteri di attivarsi per fornire a tutte le forze dell'ordine, volontari ed operatori sanitari, operanti in Sicilia nel settore dell'accoglienza ai profughi, gli strumenti necessari a garantire igiene e sicurezza sanitaria". Questo l'appello rivolto ai titolari del ministero della salute e del Viminale da Francesco Tanasi, Segretario Nazionale Codacons, dopo "l'allarme -aggiunge- lanciato dalla Consap in merito ai rischi sanitari per i poliziotti che accolgono gli immigrati sbarcati in Sicilia".

Per Tanasi "servono cioè dotazioni di sicurezza speciali che evitino contagi o il diffondersi di malattie, considerando che i costi per tali misure di precauzione sarebbero di sicuro inferiori ai costi sanitari nel caso in cui dovesse scoppiare une epidemia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Senza contare - conclude Tanasi - che in caso di contagio tra profughi e forze dell'ordine sprovvisti di protezione, questi ultimi potrebbero chiedere maxi-risarcimenti allo Stato Italiano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento