Sbarco salme migranti, dalla Caritas 460 paia di scarpe per i sopravvissuti

Volontari e operatori Caritas hanno partecipato alle operazioni di sbarco fornendo ai migranti 460 paia di scarpe sequestrate dalla Guardia di Finanza e in dotazione alla Caritas

Accoglienza e solidarietà della Caritas Diocesana di Catania e dell'Ufficio Pastorale Migrantes ai 316 migranti superstiti - tra cui 45 donne e tre minori - soccorsi sabato scorso al largo della Libia dal pattugliatore della Marina Militare italiana Cigala Fulgosi e giunti stamani a bordo della nave norvegese Siem Pilot al servizio di Frontex.

La prima accoglienza ha riguardato anche altri 103 migranti soccorsi in precedenza dalla nave militare tedesca Werra a bordo di un gommone in difficoltà. Sulla nave anche le 49 vittime, tutti uomini, morti soffocati nella stiva per aver inalato gas di scarico. Volontari e operatori Caritas hanno partecipato alle operazioni di sbarco fornendo ai migranti 460 paia di scarpe sequestrate dalla Guardia di Finanza e in dotazione alla Caritas.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato consegnato anche abbigliamento vario per donne e bambini, materiale che poi è stato distribuito ai migranti dalla Croce Rossa Italiana. Sull'ennesima tragedia del mare il Direttore della Caritas, don Piero Galvano, ha dichiarato: “Di fronte a conseguenze nefaste provocate da noi Europei, le Istituzioni continuano a 'lavarsi le mani' come Ponzio Pilato. Di questi nostri peccati renderemo conto a Dio e alla Storia: non abbiamo condiviso le sofferenze dei nostri simili ”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento