rotate-mobile
Cronaca

La nave Humanity 1 arriva al porto di Catania: iniziato lo sbarco "selettivo" dei migranti

I primi a toccare la banchina sono stati tre minori ed un neonato di 7 mesi, subito visitati a bordo di un'autombulanza e poi fatti salire su un bus dell'Amt. Nelle prossime ore andranno avanti le ispezioni delle autorità italiane che, come diposto da un apposito decreto del Governo, dovranno accertare chi ha i requisiti per essere accolto in Italia

Sono ancora in corso le operazioni di sbarco dei primi migranti dalla nave di ricerca e soccorso Humanity 1, giunta al porto di Catania intorno alle 23 e 30 di questa notte con 179 persone a bordo, tra cui cento minori non accompagnati. Dopo una notte in balia delle onde ed una giornata di permanenza in rada, 6 miglia al largo della costa catanese, l'imbarcazione della Ong Sos Humanity ha ricevuto l'ok all'approdo presso il molo di Levante, scalo 24. Al suo ingresso è stata scortata da diversi pattugliatori della guardia di finanza e della capitaneria di porto, mentre a terra veniva approntato un dispositivo di sicurezza ed accoglienza. I primi a toccare la banchina sono stati tre minori ed un neonato di 7 mesi, subito visitati a bordo di un'autombulanza e poi fatti salire su un bus dell'Amt, che dovrebbe condurli al PalaNitta. In loro sostegno, gli attivisti della Rete Antirazzista catanese hanno manifestato la loro contrarietà alle modalità di sbarco "selettive", affiggendo uno striscione nei pressi del varco del molo di Levante. Tra i presenti anche il parlamentare regionale del Pd Giovanni Burtone, ai megafoni l'avvocato Pierpaolo Montalto ed il sindacalista Alfonso Di Stefano.

humanity 13

I migranti in attesa dell'ispezione di bordo da parte delle autorità italiane

Le operazioni sono seguite in prima persona dal deputato di Sinistra Italiana e Verdi Aboubakar Soumahoro, presente in città già da questa mattina proprio per seguire il caso, che definisce senza mezzi termini "una vergogna", ritenendo l'accanimento sui migranti "un modo per distrarre gli italiani dalle vere emergenze, a partire dal caro energia". Nelle prossime ore andranno avanti le ispezioni delle autorità italiane che, come diposto da un apposito decreto del Governo, dovranno accertare chi ha i requisiti per essere accolto in Italia. Per tutti gli altri, come ribadito dal Ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, scatterà il respingimento con l'allontanamento dell'imbarcazione al di fuori delle acque territoriali del nostro Paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nave Humanity 1 arriva al porto di Catania: iniziato lo sbarco "selettivo" dei migranti

CataniaToday è in caricamento