menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scambia poliziotto per un suo cliente, arrestato spacciatore

Resosi conto dell’errore l’uomo ha provato a barricarsi in casa, cominciando a minacciare il poliziotto e urlando di essere positivo al covid

La polizia ha arrestato il pregiudicato catanese C. G. (classe 1975), responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana e resistenza a pubblico ufficiale. Nel pomeriggio del 24 marzo i “Falchi” della squadra mobile, a seguito di un’attività investigativa che indicava la presenza di uno spacciatore particolarmente attivo nel quartiere di “San Cristoforo” e che adottava un specifico modus operandi, hanno predisposto un mirato servizio di osservazione all’interno del rione.

Gli accertamenti effettuati hanno permesso di accertare, infatti, che lo stesso era solito utilizzare come base di appoggio una abitazione presente a pochi metri dalla sua residenza come nascondiglio dello stupefacente approfittando della presenza all’interno di un soggetto invalido. La conferma dell’ipotesi investigativa arrivava dal continuo via vai di persone intente a comprare dosi di stupefacente che si disponevano in fila indiana per l’acquisto.

Lo spacciatore era talmente intento nella sua attività illecita che non notava l’arrivo di un operatore di polizia e lo scambiava addirittura per un altro acquirente. Resosi conto dell’errore l’uomo provava a barricarsi in casa e, in tale circostanza, cominciava a minacciare il poliziotto urlando di essere positivo al covid e cercando di colpire con la porta di casa il restante personale della squadra mobile che nel frattempo era intervenuto. Il tentativo risultava vano ed i “Falchi” riuscivano ad accedere all’abitazione per effettuare la perquisizione.

All’interno della casa venivano rinvenuti 3 dosi di cocaina (2 grammi) e 7 di marijuana unitamente al classico kit dello spacciatore (bilancino e materiale da confezionamento) e diverse centinaia di euro in contanti. Veniva anche trovata la chiave di un appartamento sito pochi metri più in là e, a conferma di quanto sospettato, si constatava come all’interno fosse presente un soggetto affetto da una seria invalidità. Proprio in quest’ultimo stabile veniva rinvenuta, confezionata nell’identico modo delle dosi trovate in precedenza, una pietra di cocaina del peso di 8 grammi circa. Considerato quanto successo il quarantaseienne veniva tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre l’uomo affetto da invalidità veniva denunciato a piede libero in attesa di approfondire il suo ruolo di complice nell’attività di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento