Scandalo all'Olimpico con "Speziale libero", vedova Raciti: "Una vergogna"

"E' una vergogna", ha dichiarato Marisa Grasso, la vedova dell'ispettore capo Filippo Raciti. Antonino Speziale sta scontando una condanna definitiva a 8 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale per lo morte del poliziotto

Un vergognoso spettacolo prima di Fiorentina- Napoli. Protagonista assoluto un ultrà supporter del Napoli, denominato Genny 'a Carogna che indossa anche una maglietta inneggiante alla libertà di Speziale, condannato per la morte dell'ispettore Raciti.

"E' una vergogna", ha dichiarato Marisa Grasso, la vedova dell'ispettore capo Filippo Raciti. Antonino Speziale sta scontando una condanna definitiva a 8 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale per lo morte del poliziotto.

Ha guardato le immagini in diretta televisiva della finale di Coppa Italia, all'Olimpico di Roma, tra Fiorentina e Napoli: "Dure come macigni sul cuore...".

Alle televisioni ha dichiarato che "la cosa che le è pesata di più è l'assenza dello Stato". Anche se le telefonate di "vicinanza e solidarieta'" di oggi del premier, Matteo Renzi, del presidente del Senato, Pietro Grasso, del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e del capo della polizia, Alessandro Pansa, l'hanno sollevata e fatta "sentire meno sola". "Il contenuto delle chiamate - aggiunge - è riservato, ma mi hanno fatto piacere e sentire meno sola. Adesso dopo le parole aspettiamo i fatti, che ci saranno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento