Cronaca

Scandalo Unict: mail a tutti gli studenti per sostenere prof candidata

L'Udc avrebbe utilizzato i dati del server dell'ateneo per inviare a tutti gli studenti una mail e "consigliare" di votare una prof. ssa Maria Elena Grassi, candidata del partito di centro

In questa corsa alla ricerca di voti non poteva certo mancare l'intervento dell' Università di Catania. In particolare, l'Udc avrebbe utilizzato i dati del server dell'ateneo per inviare a tutti gli studenti una mail e "consigliare" di votare una prof. ssa Maria Elena Grassi, candidata del partito di centro.

Gli indirizzi e-mail sono stati "prelevati" probabilmente in maniera illecita. Dal comitato elettorale è partita una valanga di messaggi che consigliavano la persona da votare. Precisamente - come raccontano gli studenti sul web - alle 19:00 circa di lunedi 17 Settembre da un account di posta privato sarebbe partita una valanga di mail a tutti gli studenti dell'ateneo che avevano lasciato il loro indirizzo di posta in fase di iscrizione all'università (circa 50000 iscritti) con un breve testo elettorale e un'immagine della professoressa e annessi simboli elettorali.

mail_uni_catania-2

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo Unict: mail a tutti gli studenti per sostenere prof candidata

CataniaToday è in caricamento