Scappa da una comunità terapeutica di Bagheria, trovato a Torre Archirafi

Giovanni Piacente, 36enne catanese, si era nascosto in una palazzina di via Marco Polo a Riposto insieme alla moglie ed al figlioletto

Lo scorso 12 maggio era riuscito a scappare dalla comunità terapeutica “Casa dei Giovani” di Bagheria, in provincia di Palermo, dov’era recluso perché indagato per rapina aggravata. Giovanni Piacente, 36enne catanese, è stato ritrovato qualche giorno fa a Riposto.

Si nascondeva, insieme alla moglie e al figlio, in un appartamento nella frazione di Torre Archirafi. Il 10 giugno scorso, i carabinieri lo avevano intercettato in via Wrzì a Picanello mentre era a bordo di una Fiat Multipla. Ma, riuscito a scappare, aveva abbandonato la macchina dileguandosi a piedi nel reticolo di strade del quartiere.

Seguendo le tracce del fuggiasco, approfondendo alcuni elementi di indagine, alle prime ore dell’alba di domenica hanno fatto irruzione in una palazzina di via Marco Polo a Riposto – precisamente nella frazione di Torre Archirafi – dove in uno degli appartamenti posti al primo piano l’evaso si era nascosto. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento