Scavone e Mauro presentano al Senato emendamento per aiuti al teatro

Un aiuto al mondo del teatro, soprattutto alle piccole sale, preziose per i territori, ma ormai troppo spesso a rischio chiusura perché schiacciate da oneri impossibili da mantenere. Vanno in questa direzione gli emendamenti al ddl di conversione del decreto legge recante disposizioni urgenti

"Un aiuto al mondo del teatro, soprattutto alle piccole sale, preziose per i territori, ma ormai troppo spesso a rischio chiusura perché schiacciate da oneri impossibili da mantenere. Vanno in questa direzione gli emendamenti al ddl di conversione del decreto legge recante disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attività culturali e del turismo che abbiamo presentato oggi". Così, in una nota congiunta, i senatori del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, Giovanni Mauro e Antonio Scavone, firmatari, insieme ai colleghi Giuseppe Compagnone, Giovanni Bilardi e Mario Ferrara, di una serie di emendamenti al decreto in discussione in Commissione Cultura al Senato.

Sicuramente importanti, spiegano Scavone e Mauro, "sono la modifica proposta all'articolo 7 del provvedimento che prevede l'esenzione dal pagamento del diritto d'autore per gli eventi e gli spettacoli dal vivo gratuiti con un numero di spettatori effettivi inferiore a 200 e l'emendamento all'articolo 10 che prevede l'emanazione, entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge, di misure di agevolazione fiscale e norme per semplificare le procedure amministrative previste per la gestione e la conduzione dei teatri con capienza inferiore ai 100 posti".

Infine, concludono i senatori Gal, "in un momento in cui la crisi economica si è pesantemente abbattuta sul settore teatrale, proponiamo, con un emendamento all'art. 8, che per il 2014, 2015 e 2016 il 2% del Fondo unico per lo Spettacolo venga destinato alle cooperative teatrali esistenti da non meno di 10 anni e che siano in grado di dimostrare una produzione media di almeno 3 nuovi allestimenti teatrali annui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento