Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Giarre, i residenti chiedono lo scerbamento del parco Quattro stagioni

In passato si sono già verificati diversi incendi che hanno messo in grave pericolo persone ed abitazioni

I residenti delle vie Silvio Pellico ed Enrico Berlinguer di Giarre hanno inviato al sindaco ed all’assessore al Verde pubblico, rispettivamente Angelo D’Anna e Davide Camarda, una diffida affinché si compiano entro dieci giorni gli interventi di pulizia al parco Quattro stagioni, invaso da sterpaglie e rovi. Nel documento, inviato per conoscenza anche ai carabinieri della Compagnia di Giarre ed ai vigili del fuoco del distaccamento di Riposto, si evidenzia lo stato di totale degrado e abbandono dell’area a verde pubblico, che sorge in mezzo ad un esteso agglomerato urbano, ed il conseguente pericolo di roghi, viste la proliferazione incontrollata di sterpaglie e le altissime temperature che si stanno registrando in questi giorni. In mancanza di risposte celeri, i residenti sono pronti ad inviare un esposto alla Procura della Repubblica di Catania per tutelare il proprio stato di salute e quello patrimoniale. In passato, infatti, si sono già verificati diversi incendi che hanno messo in grave pericolo persone ed abitazioni. Per non parlare delle condizioni igienico sanitarie. Nel parco, in cui non si interviene da anni, proliferano indisturbati animali nocivi, come topi e serpenti. “Siamo completamente abbandonati – dichiara Nicolò Finocchiaro, residente - Il problema purtroppo si presenta sistematicamente ogni estate. Noi abbiamo fatto tagliare e pulire dal giardiniere tutto ciò che strabordava dal confine ma la condizione in cui versa il parco è indescrivibile. Gli ultimi interventi sono stati fatti dal comune quattro anni fa. Nonostante le nostre continue segnalazioni, non si è visto ancora nessuno. Riceviamo solo risposte evasive oppure ci dicono che non ci sono soldi. Paghiamo le tasse, pure molto salate, e siamo stanchi di vivere nel degrado. Non possiamo nemmeno tenere aperte porte e finestre per paura che entrino topi o altri animali”.

I residenti  hanno chiesto il sostegno del commissario cittadino della Lega, Giovanni Barbagallo. “Il Comune predica bene e razzola male – dichiara Barbagallo - Ogni anno pubblica un’ordinanza con le prescrizioni antincendio affinché i privati giustamente provvedano alla pulizia dei terreni, evitando così il pericolo di roghi, salvo poi essere egli stesso inadempiente con le ville, i parchi ed i fondi di proprietà comunale. La situazione dei residenti delle vie Berlinguer e Pellico non è più tollerabile. Con le temperature di questi giorni è un miracolo che non vi siano stati incendi. Il sindaco e l’assessore intervengano subito e scongiurino situazioni di pericolo serio. In passato il sindaco è intervenuto sempre e solo in seguito ad esposti. È inammissibile – conclude il commissario giarrese della Lega - che i cittadini debbano raccogliere firme e scrivere diffide o esposti per vedere riconosciuti i propri diritti. È una vergogna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarre, i residenti chiedono lo scerbamento del parco Quattro stagioni

CataniaToday è in caricamento