Sciopero generale previsto per venerdì 26 ottobre: fermi trasporti, sanità e scuola

Per quanto riguarda i treni di Ferrovie dello Stato la protesta inizierà alle 21 del 25 ottobre per concludersi alla stessa ora del giorno successivo

Venerdì 26 ottobre è previsto uno sciopero generale e nazionale in tutta Italia per le diverse categorie di lavoratori. Si fermeranno trasporti, sanità e scuola con modalità e orari diversi nella varie città. I sindacati hanno scelto di incrociare le braccia per protestare contro la nuova manovra economica del governo, ma anche per chiedere l'abolizione dell'alternanza scuola-lavoro, della legge Fornero e per la stabilizzazione dei precari nelle scuole.

Lo sciopero durerà 24 ore. Per quanto riguarda i treni di Ferrovie dello Stato la protesta inizierà alle 21 del 25 ottobre per concludersi alla stessa ora del giorno successivo. Sciopereranno i dipendenti di Trenitalia, Italo e Trenord. Trenitalia però ha selezionato alcune corse garantite, visibili sul sito di Ferrovie dello Stato. Per gli aerei lo sciopero inizierà alla mezzanotte di venerdì 26 ottobre per terminare esattamente 24 ore dopo. Da Fontanarossa informano i viaggiatori che "ciascuna compagnia aerea deciderà quali voli garantire e quali invece cancellare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ciò che riguarda scuola e sanità si legge in una nota del 10 ottobre della presidenza del Consiglio dei ministri - dipartimento Funzione pubblica - scatterà lo "sciopero generale nazionale per tutto il personale a tempo determinato e indeterminato, con contratti precari atipici, per tutti i comparti (compresa la scuola) e le categorie di lavoro privato e cooperativo proclamato dall'associazione sindacale USI". L'agitazione coinvolgerà anche le sigle sindacali CUB, SGB, SI COBAS, USI - AIT, SLAI COBAS, SISA (Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente) e l'organizzazione sindacale CUB SUR relativamente ai settori scuola, università e ricerca. Per quanto riguarda il settore sanitario, lo sciopero è stato indetto dalle sigle sindacali CUB, SGB, SI COBAS ed USI- AIT.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento