Sciopero e protesta dei lavoratori della "Gareri", senza stipendio da 3 mesi

L'azienda si occupa di appalti di servizi di pulizie presso le caserme di polizia e carabinieri, e presso il Consorzio di Bonifica

I lavoratori della "Gareri Servizi Ambientali" la ditta che lavora grazie ad appalti di servizi di pulizie presso le caserme di Polizia e Carabinieri, e presso il Consorzio di Bonifica, hanno scioperato ieri nattina davanti alla Prefettura di Catania, ente committente dell'appalto, insieme agli esponenti della segreteria della Filcams Cgil di Catania.

I lavoratori lamentano da diverso tempo un comportamento retributivo anomalo da parte della Gareri che da oltre tre mensilità non ricevono stipendio e lamentano varie norme contrattuali evase. I lavoratori sono stati ricevuti in Prefettura, che si farà carico di convocare la Ditta Gareri nel più breve tempo possibile al fine di risolvere la vertenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento