rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Il 30 maggio sarà sciopero nazionale della scuola, Flc Cgil etnea: "E' necessario per dire basta"

I sindacati contro le "mancate risposte" del Governo alla richiesta di modifica del decreto legge su formazione e reclutamento. "Siamo fortemente preoccupati - dichiara Cettina Brunetto, segretaria generale della Flc Cgil Catania -Lo sciopero è necessario per dire basta a questo governo che non risponde alle richieste di qualità della scuola pubblica statale"

Il mondo della scuola si mobilita contro le norme contenute nel decreto legge 36 su formazione e reclutamento e contro le "mancate risposte" del Governo alla richiesta di modifica. Sciopero proclamato per l'intera giornata del 30 maggio. Questa la decisione assunta dai sindacati di categoria al termine della riunione che si è svolta al ministero del Lavoro. 

"Su tre punti essenziali - affermano i segretari generali di Flc Cgil, Cisl scuola Uil scuola Snals Confsal, Gilda Unams - è mancata ogni forma di possibile mediazione. Lo stralcio completo delle disposizioni di legge che incidono sulla libera contrattazione. L'individuazione di risorse finanziarie adeguate per procedere al rinnovo contrattuale. La stabilizzazione del personale precario che viene enormemente penalizzato dalle nuove regole".

"Siamo fortemente preoccupati per quanto approvato con il dl 36, molto invasivo nella materia contrattuale e con un sistema di reclutamento farraginoso e penalizzante per i futuri docenti - aggiunge Cettina Brunetto, segretaria generale della Flc Cgil Catania - Lo sciopero è necessario per dire basta a questo governo che non risponde alle richieste di qualità della scuola pubblica statale. Il meridione ed in particolare le grandi città e le aeree periferiche avranno un grande danno dalla linea intrapresa dal governo che non risponde alle reali esigenze della nostra scuola e della nostra società che hanno forti radici nella nostra costituzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 30 maggio sarà sciopero nazionale della scuola, Flc Cgil etnea: "E' necessario per dire basta"

CataniaToday è in caricamento