rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Scontri durante Casertana-Catania, fermati quattro tifosi rossazzurri: due in ospedale

Gli ultras etnei avrebbero preso d’assalto alcune auto che erano parcheggiate nelle strade vicine allo stadio, in via Roma e in via Unità Italiana. Il quotidiano Casertace.net nega "per il momento il coinvolgimento di sostenitori del Napoli, gemellati col Catania"

Incidenti fuori dallo stadio durante il match disputato tra Casertana e Catania. Come riporta il quotidiano campano Casertace.net il bilancio parla di sei persone fermate dalla polizia: due tifosi della Casertana e ben quattro ultras etnei, che avrebbero preso d’assalto alcune auto che erano parcheggiate nelle strade vicine allo stadio.

In particolare, riporta il quotidiano Casertace, "Alcuni tifosi provenienti da Catania hanno distrutto alcune auto in via Roma e in via Unità Italiana. Negato per il momento il coinvolgimento di sostenitori del Napoli, gemellati col Catania, come era stato vociferato inizialmente, ma su questo non si ha certezza". Due tifosi rossazzurri, inoltre, sono finiti in ospedale dopo essere rimasti contusi dopo gli scontri con la polizia, che si è adoperata prontamente per evitare un contatto diretto tra le due tifoserie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri durante Casertana-Catania, fermati quattro tifosi rossazzurri: due in ospedale

CataniaToday è in caricamento