menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta centrale della contraffazione: denunciato un commerciante di falsi

E' stato beccato dai carabinieri con 470 capi d’abbigliamento di note griffe, palesemente falsificati, durante il mercatino settimanale

I carabinieri della stazione di Licodia Eubea hanno denunciato un commerciante di Comiso, di 59 anni, accusato di contraffazione, alterazione o uso di marchi, introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione. Infatti durante i controlli di routine dei militari all'interno del mercato del mercato settimanale nel piccolo centro del calatino è stato sorpreso il venditore con ben 470 capi d’abbigliamento di note griffe, palesemente contraffatti. Il sospetto che l’uomo realizzasse in proprio la contraffazione, ha suggerito ai carabinieri di approfondire il controllo presso il domicilio del commerciante dove, all’interno di un box adibito a magazzino, hanno rinvenuto e sequestrato: una termopressa utilizzata per applicare i marchi sugli indumenti, 644 trasferelli a caldo di diverse decine di note marche nazionali ed estere, nonché 369 capi già contraffatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento