Da ieri, piccole scosse di terremoto alle pendici dell'Etna

Da ieri, la Sicilia è in preda a piccole scosse di terremoto. In particolare, la zona interessata è quella alle pendici dell'Etna: la magnitudo maggiore è stata di 3.2 gradi

Da ieri, la Sicilia è in preda a piccole scosse di terremoto. In particolare, la zona interessata è quella alle pendici dell'Etna. Quella di magnitudo maggiore è arrivata a 3.2 gradi ieri pomeriggio verso le ore 16. Dopo di che ne sono state avvertite altre fino all'alba di oggi.

L'ultima in ondine di tempo, di magnitudo 2 gradi, è stata avvertita alle ore 3.50. L’ipocentro del terremoto è stato localizzato ad una profondità di 14,4 chilometri. La scossa è stata registrata, per l’esattezza, alle coordinate 37.788°N, 14.963°E.  Dalle verifiche che sono state effettuate dal Dipartimento della Protezione civile non risulta che il terremoto abbia provocato feriti o danni di entità significativa a persone o cose.
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento