Scritta "Allah è grande" su un aereo Alitalia a Fontanarossa

Verifiche della polizia di Stato hanno permesso di accertare la presenza della stessa scritta, con pennarelli, su altri due veicoli. I controlli però hanno avuto esito negativo

La polizia di Catania sta indagando su una scritta in arabo che un pilota dell'Alitalia ha scoperto su un velivolo della sua compagnia. "Allah è grande": questo il contenuto del messaggio. Controlli sono stati effettuati sul velivolo che per questa ragione è decollato con un ritardo di alcune ore.

Verifiche della polizia di Stato hanno permesso di accertare la presenza della stessa scritta, con pennarelli, su altri due veicoli, i cui controlli hanno avuto esito negativo.

Non è stato possibile accertare quando e in quale scalo l'adesivo e le scritte siano state applicate. Intanto, aumentano, su disposizione dell'Enac, le attività di vigilanza e controllo degli ispettori aeroportuali, addetti alle verifiche sull'applicazione delle misure di security da parte delle società incaricate. I tempi di attesa ai controlli si allungano e, da qui, l'invito ai passeggeri a recarsi in aeroporto in anticipo rispetto al passato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento