Scritte sulla chiesa di San Nicolò, indagato un 16enne: "Era street art"

Per il giovane quella era "Street art", ma è stato lo stesso indagato e riconsegnato al padre per una maggiore vigilanza

La Digos di Catania ha indagato in stato di libertà un giovane di 16 anni, autore dell’imbrattamento della facciata della chiesa di San Nicolò L’Arena di piazza Dante, avvenuto lo scorso 17 gennaio. Il ragazzo aveva apposto la scritta “Gang” sulle colonne utilizzando uno spray di colore nero.

Di seguito alle indagini informatiche e al riscontro con altri disegni con la medesima scritta su altri immobili gli inquirenti sono arrivati all’individuazione di un ragazzo che frequenta un istituto cittadino ad indirizzo artistico. Per il giovane quella era “Street art”, ma è stato lo stesso indagato e riconsegnato al padre per una maggiore vigilanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento