Disoccupati e indigenti come scrutatori, seconda circoscrizione boccia la mozione

Rabbia e indignazione caratterizzano l'esito del voto tenutosi ieri. A esternarle è il consigliere Marco Di Blasi

Rabbia e indignazione caratterizzano l'esito del voto tenutosi ieri nella seconda circoscrizione etna. A esternarle è il consigliere Marco Di Blasi, il quale spiega come il consiglio circoscrizionale ha bocciato la proposta di nominare disoccupati, persone a basso reddito e studenti in difficoltà economiche come scrutatori elettorali per le future elezioni.

Tre i voti favorevoli, quelli dei consiglieri Campisi e Di Salvo, e appunto del consigliere Di Blasi, promotore della mozione. "In quasi tutte le città d'Italia viene utilizzato questo metodo ma dimenticavo che qui siamo a Catania, dove a parole si vuol cambiare il mondo, ma i fatti sono quelli appena raccontati" tuona con amarezza il consigliere Di Blasi.

"Un'occasione persa - conclude - per dare una chance a chi è in difficoltà economiche di guadagnare qualcosa, seppur per breve tempo, ma onestamente"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento