menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizi sociali, assessore e sindacati chiedono di non interrompere l'assistenza agli alunni disabili

La richiesta scaturisce da una riunione che si tenuta in assessorato davanti al legale della cooperativa affidataria del servizio, che, in mancanza del completo pagamento degli arretrati non intende espletare il servizio

L’assessore ai servizi sociali, Giuseppe Lombardo e le sigle sindacali Snalv, Cub, Cisl e Uil, hanno chiesto congiuntamente al Prefetto di Catania la convocazione immediata di un tavolo tecnico presso la Prefettura di Catania, per l'anno scolastico 2018/2019, per scongiurare l’interruzione del servizio di cura igienico-personale di minori diversamente abili, nelle scuole dell'obbligo, L’iniziativa di inviare una nota a Palazzo Minoriti, scaturisce da una riunione che si tenuta stamani nell’assessorato ai servizi sociali, presente anche il legale rappresentante della cooperativa affidataria del servizio, che, in mancanza del completo pagamento degli arretrati, quattro mesi, ha comunicato la volontà di rinunciare all’espletamento del servizio.

Nella lettera si legge che “L'amministrazione xomunale, pur dando prova di affidabilità e credibilità grazie all'impegno di garantire il pagamento di due mensilità, ritiene irricevibile la proposta della cooperativa, poiché incompatibile con l'attuale situazione finanziaria dell'Ente, di riprendere il servizio solo per un mese, condizionando la prosecuzione al pagamento di tutte le mensilità arretrate alla data del 31 ottobre 2018. Le organizzazioni sindacali si legge ancora nella lettera al Prefetto- "apprezzano lo sforzo compiuto dall'amministrazione comunale che consentirebbe il sereno svolgimento del servizio, riducendo a sole due mensilità il carico dei relativi arretrati. servizio igienico-personale” .

Per questo, le stesse sigle sindacali, unitamente all'assessore al ramo, invitano la cooperativa “a desistere da quanto dichiarato e a proseguire l'attività sino alla naturale scadenza del contratto”, considerato che nella riunione del 2 ottobre, l’assessore Lombardo aveva già assicurato il pagamento di due mensilità sostenendo, un sacrificio notevole alla luce delle poche disponibilità della cassa comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento