Scuola, Berretta:"Mille docenti siciliani preoccupati per il proprio futuro"

Lo afferma il deputato nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta, in merito ai timori sollevati dal Movimento nazionale docenti scuola dell'infanzia, che ha chiesto un incontro con il Governo e con il Ministero dell'Istruzione per discutere la posizione di questi docenti ancora inseriti nelle Graduatorie di merito del concorso 2012

"Il percorso della legge sulla Buona Scuola ha portato a compimento un'opera notevole di svuotamento delle Graduatorie ad esaurimento, immettendo nuove forze ed energie nella scuola. Le deleghe assunte dal Governo per ciò che riguarda il reclutamento ed il cosiddetto percorso 0-6 rappresentano una nuova decisiva sfida da vincere in tempi rapidissimi, ascoltando con attenzione le giuste preoccupazioni dei docenti della scuola dell'infanzia". Lo afferma il deputato nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta, in merito ai timori sollevati dal Movimento nazionale docenti scuola dell'infanzia, che ha chiesto un incontro con il Governo e con il Ministero dell'Istruzione per discutere la posizione di questi docenti ancora inseriti nelle Graduatorie di merito del concorso 2012.

"Ci sono quasi duemila docenti iscritti nella Graduatoria di merito del concorso 2012 preoccupati per il proprio futuro e tra questi più della metà, 1028, sono siciliani - prosegue Berretta - Il Governo, che fin qui ha dimostrato buon senso e che con la Legge 107 sulla Buona Scuola ha dato la possibilità a migliaia di docenti di trovare una occupazione finalmente stabile, deve ora fare di tutto per evitare sperequazioni nei confronti di coloro che si ritrovano in Graduatoria di merito del concorso 2012 per la scuola dell'infanzia e che devono trovare adeguata collocazione nel nuovo percorso che si sta aprendo". "Ho già chiesto al Sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone la massima attenzione sulla vicenda - conclude il parlamentare siciliano - sono certo che le istanze dei docenti della scuola dell'infanzia saranno ascoltate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento