rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Scuola, Lagalla: "Pronti a rinvio fino a 5 giorni per fare fronte alle nuove misure anti-Covid"

"Visto che avevamo adottato un calendario con sufficienti misure di salvataggio mi preoccupa poco lo slittamento in avanti del ritorno degli studenti in aula. Non si può pretendere che i ragazzi stiano cinque ore davanti ad uno schermo e tra l'altro non lo fanno. Se immaginiamo che lo facciano ci prendiamo in giro". Così l'assessore regionale all'Istruzione, Roberto Lagalla

"Qualcuno ritiene che questo rinvio di tre giorni del rientro a scuola sia strumentale e non possa modificare nulla ma se si fa riferimento a quanto richiesto unanimemente da presidi e dalle amministrazioni locali, e cioè di potere avere il tempo sufficiente per applicare le nuove e diverse modalità di gestione delle quarantene e dei servizi anti-Covi all'interno delle scuole valutando il personale disponibile e quello che invece non lo è, ecco che tre giorni e forse anche cinque sono tecnicamente importanti". Lo ha detto l'assessore all'Istruzione della Regione Siciliana, Roberto Lagalla, a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico 2021-2022 dell'Università di Palermo.

"La possibilità di un aumento a cinque giorni dello slittamento? Non ci preoccupa, abbiamo uno spazio di calendario sufficientemente largo, avendolo previsto in questa forma fin dall'inizio dell'anno scolastico e prevedendo che si sarebbero potute presentare asperità in determinati momenti - ha risposto Lagalla -. Così è stato e quindi siamo nella possibilità di poterlo fare".

"Oggi è una giornata importante perché i presidi riprendono possesso dopo le vacanze natalizie e faranno il censimento delle disponibilità di personale e verificheranno il numero di allievi vaccinati e quindi si potrà capire quale sarà la forza che potremo dispiegare in campo. Oggi sarà una giornata di valutazione, da domani cominceremo a capire meglio", ha concluso Lagalla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, Lagalla: "Pronti a rinvio fino a 5 giorni per fare fronte alle nuove misure anti-Covid"

CataniaToday è in caricamento