Seconda circoscrizione, Campisi: "Allarme eternit"

Nei quartieri di Picanello e Ognina il pericoloso materiale viene abbandonato sulla strada, mettendo a rischio la salute dei cittadini

Nei quartieri di Picanello e Ognina il pericoloso materiale viene abbandonato sulla strada, mettendo in pericolo la salute dei cittadini. A denunciarlo è il consigliere della seconda circoscrizione Alessandro Campisi, insieme ad Adriana Patella. "Abbiamo sottoposto il problema all'attenzione di palazzo degli elefanti - dicono i consiglieri - da piazza delle Universiadi a via Galatioto, passando per via Porto Ulisse e via del Rotolo, servono immediatamente operai e mezzi meccanici per smaltire questo tipo di materiale pericoloso nei modi previsti dalla legge".

"Stiamo affrontando un’emergenza che non ha precedenti- afferma Campisi- per questo lanciamo un appello ai cittadini verso una partecipazione più attiva del territorio. Questo vuol dire che chiunque noti criminali, vandali o semplici incivili, nell’atto di compiere un’azione che possa danneggiare il quartiere, deve prontamente denunciare tutto alle istituzioni competenti. Solo così la nostra municipalità potrà portare avanti quel piano di vivibilità e sicurezza che rappresenta il nostro obiettivo principale sin dal momento in cui ci siamo insediati in consiglio circoscrizionale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già da tempo i consiglieri Campisi e Patella hanno richiesto l’istallazione di un sistema di videosorveglianza per monitorare costantemente la situazione nelle zone maggiormente a rischio. Luoghi a pochi passi da impianti sportivi e scuole. “La situazione è molto seria- dice la consigliera della II circoscrizione Adriana Patella- i danni che questo materiale, in avanzato stato di sfaldamento, può fare con le sue polveri sono note a tutti. Molti cittadini segnalano il problema all’amministrazione, ma lo scarico da parte di tanti incivili e criminali avviene in modo così continuo che il fenomeno è diventato incontrollabile. Occorre intervenire sul momento punendo il criminali con sanzioni esemplari altrimenti saremo sempre qui a parlare di emergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento