Seconda circoscrizione, l'elenco delle vie più pericolose: "Amministrazione intervenga"

Pedoni, ciclisti e automobilisti che ogni giorno utlizzano le vie del territorio rischiano la loro incolumità. Non ultimo il drammatico incidente in corso Italia. "Servono misure per preservare l'incolumità dei cittadini" tuona il vicepresidente Alessandro Campisi

Strade a rischio nella seconda circoscrizione. Pedoni, ciclisti e automobilisti che ogni giorno utlizzano le vie del territorio rischiano la loro incolumità. Un esempio drammatico l’incidente in corso Italia, dove a perdere la vita sono state due persone anziane, investite da una vettura. Come dimenticare la mamma investita in viale Africa nel giugno 2014. Episodi questi che testimoniano una viabilità a rischio. Pericolo costante che viene denunciato e sottolineato con forza dal vicepresidente della seconda circoscrizione, Alessandro Campisi.

“Nonostante la segnalazione lanciate dalla seconda municipalità – spiega Campisi – fino ad ora non sono state adottate misure per preservare l’incolumità dei cittadini nelle nostre vie. Gli incidenti sono spesso frutto dell’incoscienza di coloro che sono alla guida, ma è innegabile che mancano misure di accorgimento per rendere più sicuro e scorrevole il flusso veicolare nelle zone Picanello-Ognina-Barriera-Canalicchio”.

Tra le vie più a rischio troviamo:  via Passo Gravina, viale Vittorio Veneto, viale Artale D’Alagona, viale Ruggero di Lauria, via Messina, circonvallazione, viale Lainò, via due Obelischi e via Acicastello. Non ultima anche viale Africa: qui, aggiunge Campisi “chiediamo da tempo l’installazione di rallentatori per limitare l’eccessiva velocità delle auto”. “Dopo le nostre segnalazioni non c’è stato un intervento dell’amministrazione, neanche per quanto riguarda il rifacimento delle strisce pedonali in alcune strade e l’installazione di semafori acustici per i non vedenti”.

Alza i toni anche la consigliera Adriana Patella: "L'inciviltà alla guida sta diventando una costante nel nostro quartiere, ma i numerosi incidenti dell'ultimo anno nella nostra zona devono far riflettere e impongono un intervento immediato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento