menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrata 'Santa Barbara' di botti illegali: arrestato il venditore ambulante

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato un 60enne, sul posto sono intervenuti gli Artificieri Antisabotaggio del comando provinciale

I carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Palagonia hanno arrestato un 60enne del posto, poiché ritenuto responsabile di detenzione illegale di materiale esplodente. L’intensificazione dei servizi mirati a contrastare questo fenomeno illegale, ha consentito ieri sera di scovare un vero e proprio arsenale, pronto ad essere commercializzato, nascosto nell’abitazione del venditore ambulante ubicata in pieno centro abitato, mettendo in reale pericolo la pubblica incolumità. Grazie all’intervento sul luogo degli Artificieri Antisabotaggio del Comando Provinciale di Catania (che proprio alcuni giorni fa avevano diffuso un decalogo per il corretto acquisto e utilizzo dei fuochi d’artificio), si è potuto catalogare il materiale esplodente così suddiviso: 51 artifizi pirotecnici artigianali, denominati “cipolle”, del peso di grammi 190 cadauna, per un peso totale di 9,700 chili; 3 cartoni contenenti artifizi pirotecnici artigianali, denominati “caramelle” del peso di grammi 20 cadauna, avente un peso totale di 30 chili; 7 scatole di fuochi d’artificio denominati “thunder”, composte da 12 artifizi cadauna, classificati quali art. ce 1395, appartenente alla categoria F IV (fuoco d’artificio professionale); 10 artifizi pirotecnici collegati con miccia e passa-fiamma denominati “mattarello”,  classificati quali ds75 –gwi, appartenenti alla categoria F IV (fuoco d’artificio professionale); 5 confezioni di micce per innesco denominate magic whip, appartenenti alla ex categoria F IV (fuoco d’artificio professionale); 2 artifizi pirotecnici artigianali collegati con miccia e polvere nera grana grossa di grammi 86 cadauna con miccia della lunghezza di centimetri 70 circa; 678 grammi di zolfo; 7 batterie di fuochi d’artificio denominati “brazil carnival” da 49 colpi cadauna,  classificati quali art. ce 2463, appartenente alla categoria F II; 33 scatole da 40 pezzi cadauna di fuochi d’artificio denominati “magnum”, classificati quali art. ce 1008, appartenente alla categoria F II; 6 scatole di artifizi pirotecnici denominate “ora zero”, non classificati nella nuova normativa perché appartenenti a vecchia manifattura; 3 confezioni di passa-fiamma; 2 confezioni di fiaccole appartenenti alla categoria T-I;  2 scatole di “silver font” classificati quali ce 1170 appartenenti alla categoria F-II;  2 scatole da 60 pezzi cadauna denominate “piccolo”, classificati quali art. CE 0589 appartenenti alla categoria F-II; 2 scatole di “magnum” con miccia, classificati quali art. ce 1170, appartenenti alla categoria F-II; 2 confezioni  di “explosive v 200” classificati quali art.  ce 0589, appartenenti alla categoria F-II; 3 confezioni di  “killer Bee”, classificati quali art. ce 1395, appartenenti alla categoria F-II; 2 scatole di “morning glory”, classificati quali art. ce 1008, appartenenti alla categoria F- II; 12 scatole di “whistling moon – traverles”, classificati quali art. ce 0589, appartenenti alla categoria F- II; 6 confezioni di “fenix”, classificati quali art. ce 0589, appartenenti alla categoria F- II; 4 batterie da 100 colpi “sexy beaty”, classificati quali art. ce 2463, appartenenti alla categoria F- II; 4 batterie da 16 colpi “kasjopeja”, classificati quali art. ce 0589, appartenenti alla categoria F- II; 1 batterie da 36 colpi “kaptain america”, classificati quali art. ce 0589 appartenenti alla categoria F- II; 14 confezioni di “butter fly”, classificati quali art. ce 1008, appartenenti alla categoria F-II; 16 confezioni di “kolorowe”, classificati quali art. ce 0589, appartenenti alla categoria F-II; 11 confezioni di “multicolor”, classificati quali art. ce 0589 appartenenti alla categoria F-II; 3 “fontane”, classificati quali art. ce 0163, appartenenti alla categoria F –II; nr. 1 confezioni di “pop pop” classificati quali art. ce 1170 appartenenti alla categoria F-II.

Il tutto era detenuto illegalmente, senza la minima condizione di sicurezza e, come già detto, pronto alla vendita al dettaglio, tanto che alcuni prodotti recavano l’indicazione del relativo prezzo. Il materiale esplodente, sequestrato, è stato posto in sicurezza dagli artificieri e affidato ad una ditta specializzata in fuochi d’artificio con sede a Militello Val di Catania. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento