menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati 14mila metri quadrati di piantagione di Marijuana a Belpasso

Nella mattinata di ieri è stata sequestrata una maxi piantagione di Marijuana e arrestati 5 catanesi accusati di produzione e traffico illecito di droga

Nella mattinata di ieri è stata sequestrata una maxi piantagione di Marijuana e arrestati 5 catanesi accusati di far parte di un’organizzazione criminale dedita alla produzione e al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Catania, alle prime luci dell’alba di ieri, hanno dato inizio all’operazione antidroga, il suo buon esito è stato garantito anche dal determinante appoggio aereo del 12°Nucleo Elicotteri di Catania che ha supportato i militari a terra durante le delicate fasi dell’irruzione in cui uno degli arrestati ha tentato vanamente la fuga approfittando della fitta vegetazione circostante.

All’interno del casolare sono stati trovati G.N., 23enne di Catania, L.F.S., 49enne di origini tunisine residente a Catania, T.V., 20enne catanese residente a Belpasso, tutti pregiudicati e R. G., un 19enne incensurato catanese residente a Misterbianco, i quali riposavano dopo aver provveduto all’irrigazione notturna delle piante che si era prolungata sino alle ore 04.00 del mattino.

Gli accertamenti immediati sulla proprietà del terreno hanno permesso di risalire al giovane, V.V., 25enne pregiudicato catanese, che dal gennaio di quest’anno aveva affittato il piccolo podere.  L’uomo dopo essere stato rintracciato presso la propria abitazione nel popoloso quartiere di Librino, è stato tratto in arresto con la stessa accusa degli altri 4 complici.

I 5 uomini erano ben organizzati: in una veranda attigua all’abitazione principale era stato realizzato un padiglione per l’essiccazione dell’erba con l’ausilio di stufe a gas, proprio qui è stata rinvenuta e sequestrata dai militari una quantità di circa 19 kg. di Marijuana già pronta per essere venduta.

La perquisizione estesa al fondo agricolo circostante, di 14.000 mq., ha permesso di rinvenire e sequestrare, dissimulata all’interno di un agrumeto, una vasta e lussureggiante piantagione di marijuana, in parte anche coltivata all’interno di una serra di oltre 300 mq., dotata di sistema computerizzato di irrigazione, costituita da un totale di 2.500 piante di un’altezza media di circa 2 metri.

Su disposizione del Magistrato, a conclusione delle operazioni di reperimento della sostanza stupefacente la piantagione è stata estirpata. Le piante tagliate alla radice, per un peso complessivo di oltre 1500 kg, e caricate su due camion sono state distrutte presso un’azienda specializzata nello stoccaggio di rifiuti speciali dando così luogo a uno “stupefacente” falò che è durato per tutta la serata di ieri.

Nella circostanza è stata sequestrata anche un’autovettura Nissan con all’interno delle piantine di marijuana, del peso complessivo di 500 grammi e la somma contante di euro 2.300. Gli arrestati, concluse le formalità di rito, sono stati portati nel Carcere di Catania Piazza.

image002-3image004-2image005-2


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Etna, sopralluogo di Musumeci: "Un milione a sostegno delle aree più colpite"

  • Cronaca

    Coronavirus, in Sicilia 567 nuovi casi: a Catania +121

  • Politica

    Etna, Musumeci dichiara lo stato di emergenza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento