Sequestrati beni per 500 mila euro a boss mafioso

Sequestrati beni a Salvatore Catania, ritenuto capo del gruppo mafioso operativo a Bronte, collegato alla famiglia Santapaola - Ercolano. Tra i beni sequestrati un'impresa individuale e 7 immobili

Sequestrati beni del valore di 500 mila euro a Salvatore Catania di 50 anni, ritenuto dagli investigatori capo del gruppo mafioso operativo a Bronte, collegato alla famiglia “Santapaola – Ercolano”.

Tra i beni sequestrati figurano un’ impresa individuale e 7 immobili. Il provvedimento, emesso dal tribunale di Catania, su richiesta della locale Procura distrettuale Antimafia, nasce dalla indagine Iblis nell’ambito della quale sarebbe emerso il ruolo centrale occupato dall’uomo nelle dinamiche mafiose provinciali ed extraprovinciali.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento