Sequestrati decoder e smart card per pirateria audiovisiva in 14 locali

La guardia di Finanza ha sequestrato decoder e smart card in quattordici locali perchè venivano diffuse in pubblico immagini e video trasmessi da canali televisivi a pagamento adibiti esclusivamente alla visione per uso privato

I Finanzieri del Gruppo di Catania, hanno sequestrato decoder muniti di smart card in quattordici locali adibiti ad esercizi pubblici e circoli ricreativi situati nel centro cittadino e zone limitrofe.

L’operazione è avvenuta nell’ambito di una specifica attività, sulla base delle direttive impartite dal Comando Provinciale di Catania, a tutela del diritto d’autore ed al contrasto della pirateria audiovisiva.

I Finanzieri hanno accertato che nei locali adibiti ad attività economiche venivano diffuse in pubblico, mediante televisori e maxischermi, immagini e video trasmessi da canali televisivi a pagamento come SKY e Mediaset Premium. In particolare è stato accertato che per la trasmissione venivano utilizzati decoder muniti di smart card “Sky” e “Mediaset” adibite esclusivamente alla visione per uso privato.

Quattordici persone sono state denunziate all’autorità giudiziaria per violazione alla Legge nr. 633/1941 (protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio).
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento