Sequestrato un chilo di cocaina, arrestato corriere catanese

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno arrestato in via del Caravaggio (quartiere Fasano) un catanese residente a Gravina di Catania

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno arrestato in via del Caravaggio (quartiere Fasano) un catanese residente a Gravina di Catania che trasportava oltre un kilogrammo di cocaina posta sotto il sedile dell’autovettura di cui era alla guida.

Nel corso di un servizio di contrasto al traffico di droga disposto nella prima mattina del 21 dicembre i militari del nucleo di polizia tributaria hanno sottoposto a controllo Mario Filippo Maiorana (classe 1975) che, sin dalle prime domande di rito poste dai finanzieri, ha palesato chiari segni di nervosismo. Prima di eseguire un’approfondita ispezione della vettura nella disponibilità di tale persona, il Maiorana estraeva dal sedile lato guida una busta in carta di colore rosso contenente al suo interno un panetto, confezionato con cellophane e nastro da imballaggio di colore bianco e recante l’effige di un toro, verosimilmente contenente cocaina.

La sostanza racchiusa al suo interno era realmente cocaina per un peso complessivo pari a oltre un chilogrammo. Informata la Procura distrettuale della Repubblica, Maiorana è stato arrestato ed accompagnato presso il carcere di Catania Piazza Lanza. La cocaina sequestrata, verosimilmente destinata al mercato della provincia etnea, avrebbe fruttato, nella vendita al dettaglio, oltre 70 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento