Linea dura contro gli abusivi: sequestri e multe alla fiera ed al viale Mario Rapisardi

In poco più di due mesi, complessivamente la polizia municipale di Catania ha effettuato 10.200 controlli alle persone con 218 sanzioni

La zona della fiera di piazza Carlo Alberto e quella di viale Mario Rapisardi sono state ispezionate dalla polizia municipale che oggi, su disposizione del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore alla polizia municipale Alessandro Porto, ha svolto intensi servizi di controllo per il rispetto delle regole in materia di viabilità, polizia commerciale e contenimento del coronavirus. Nell'area dello storico mercato di Piazza Carlo Alberto, agenti e ispettori della municipale, al comando di Stefano Sorbino, oltre a pretendere che i frequentatori mantenessero il distanziamento interpersonale, hanno effettuato tre sequestri amministrativi. Uno di prodotti ortofrutticoli in via Pacini, posti in vendita da un soggetto privo di licenza. Gli altri due di mascherine chirurgiche, di cui cento pezzi privi di regolare marchio europeo in un esercizio di vicinato e altri trenta posseduti da un venditore abusivo che si è dato a precipitosa fuga. In via San Gaetano alla Grotta, inoltre, è stato elevato un verbale per occupazione abusiva della sede stradale nei confronti di un esercizio commerciale che esponeva su strada uno stand di mascherine chirurgiche, in maniera irregolare.

Nella giornata di ieri, era stato effettuato su piazza Carlo Alberto un sequestro di accendini, carica batterie e oggetti vari posti in vendita da un operatore abusivo che alla vista degli agenti della polizia municipale, è fuggito alla vista degli agenti abbandonando la merce esposta. Nel viale Mario Rapisardi è stato svolto un servizio congiunto e dei reparti viabilità e polizia commerciale, che ha portato ad effettuare oltre 50 controlli per il rispetto delle norme sul Covid-19. Sono state elevate ben 30 sanzioni al codice della strada irrogate per soste irregolari, con rimozione di 3 autovetture, uso del telefonino, mancato uso della cintura di sicurezza, del casco protettivo e scopertura assicurativa. Ed ancora: 1 sequestro amministrativo di ortofrutta in via Nazario Sauro, nel corso del quale l’operatore abusivo è stato anche sanzionato per violazione della normativa Covid-19, 1 sequestro amministrativo su viale Mario Rapisardi nei confronti del titolare di un emporio che aveva occupato una vasta area di suolo pubblico con merce di ogni tipo. Motivo per il quale è stato anche denunciato per il reato di invasione di terreni pubblici. In poco più di due mesi, complessivamente la polizia municipale di Catania ha effettuato 10.200 controlli alle persone con 218 sanzioni per violazione della normativa in materia della normativa anticontagio. Sul fronte delle attività commerciali sono stati effettuati 6.300 controlli, elevate 22 sanzioni e 154 verbali amministrativi, con la chiusura immediata di 16 attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento