Sequestrate armi in un borsone a San Cristoforo durante la notte di Capodanno

Tra le armi trovate un fucile da caccia cal. 12, marca Benelli, risultato oggetto di rapina commessa nell’ottobre del 2014 in danno di un cittadino di Belpasso, un fucile da caccia cal. 12, tipo doppietta, modificato a canne mozze, risultato clandestino, una pistola giocattolo riproducente una Beretta cal.92 in uso alle forze di polizia ed 80 cartucce da caccia

I carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato all’interno di un borsone trasportato a piedi da un uomo a San Cristoforo un piccolo arsenale.  Tra le armi trovate un fucile da caccia cal. 12, marca Benelli, risultato oggetto di rapina commessa nell’ottobre del 2014 in danno di un cittadino di Belpasso, un fucile da caccia cal. 12, tipo doppietta, modificato a canne mozze, risultato clandestino, una pistola giocattolo riproducente una Beretta cal.92 in uso alle forze di polizia ed 80 cartucce da caccia cal. 12 marca Fiocchi e Imperial.

A finire in manette un 23enne di Catania, che, accusato di detenzione illegale di armi e ricettazione, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza. Le armi sequestrate saranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli opportuni esami tecnico-balistici che potrebbero stabilirne l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento