menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati dalla finanza oltre 9mila articoli contraffatti o non a norma

In vari quartieri del capoluogo etneo i finanzieri hanno sottoposto a sequestro capi di abbigliamento, cd, dvd e mascherine di tipo ffp2 non conformi

La guardia di finanza di Catania nel corso della settimana ha sequestrato oltre 9.000 articoli contraffatti e non sicuri, rinvenuti in diversi esercizi commerciali ubicati in diversi comuni della provincia etnea. A Misterbianco le fiamme gialle hanno rinvenuto presso due ditte, gestite da cittadini cinesi, più di 3.000 mascherine in tessuto e oltre 500 capi di abbigliamento, per lo più cappelli, con marchi e loghi contraffatti (Google, Adidas, Burberry, Fendi). La merce è stata sequestrata ed i due responsabili denunciati. A Linguaglossa i militari, al termine di un controllo in un esercizio commerciale, anch’esso gestito da cittadini asiatici, hanno posto ad ispezione più di 400 articoli, fra cui piccoli elettrodomestici, materiale elettrico a bassa tensione e numerosi giocattoli, privi dei requisiti minimi per la tutela dei consumatori. Al termine del controllo, tutti i prodotti non a norma sono stati sequestrati e ritirati dal mercato, mentre ai titolari sono state elevate sanzioni amministrative fino a 15 mila euro. Ancora i giocattoli sono i protagonisti nell’intervento effettuato dai finanzieri ad Aci Catena. Nel corso di un’ispezione in altro un negozio, si è accertato che la merce posta in vendita non risultava conforme agli standard di sicurezza fissati dalla normativa vigente e si è proceduto al sequestro di oltre 200 articoli ludici e piccoli elettrodomestici con il marchio di China Export, facilmente confondibile con quello CE.

Anche a Paternò, l’accesso in un punto vendita della grande distribuzione permetteva di rilevare violazioni di carattere sia penale che amministrativo. Al termine del controllo, si effettuava il sequestro di 250 prodotti con marchio contraffatto di famose griffe (Louis Vuitton, Gucci, Dolce & Gabbana, Nike, Avengers, Spiderman, Mickey Mouse) e di 517 prodotti non certificati. Il titolare di origine cinese è stato denunciato e segnalato alla Camera di Commercio di Catania per la comminazione della relativa sanzione amministrativa. In vari quartieri del capoluogo etneo i finanzieri hanno invece sottoposto a sequestro capi di abbigliamento, cd, dvd e videocassette a tutela del diritto d’autore e mascherine di tipo ffp2 non conformi, per oltre 3900 articoli, procedendo alla denuncia di 3 cittadini italiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento