Sequestro di beni per oltre 3 milioni di euro: nel mirino due noti esercizi

Sono beni mobili, immobili e rapporti bancari, compresi due noti esercizi pubblici, ritenuti riconducibili a elementi collegati a un clan mafioso etneo

Beni per circa 3,5 milioni di euro sono stati sequestrati dalla polizia di Stato di Catania. Sono beni mobili, immobili e rapporti bancari, compresi due noti esercizi pubblici, ritenuti riconducibili a elementi collegati a un clan mafioso etneo. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania su richiesta dalla Dda della locale Procura.

Le indagini sono state condotte da agenti della divisione di polizia anticrimine della Questura in collaborazione con personale della squadra mobile. Particolari sull'operazione saranno resi noti durante una conferenza stampa che si terrà alle 10.30 nella sala riunioni della Questura di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento