Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Corso Indio

San Leone: sequestrati cardellini maltrattati per aumentare il cinquettio

Un blitz nel quartiere San Leone, ha comportato il ritrovamento di 3 esemplari di cardellini, detenuti all'interno di gabbie piccolissime. Al proprietario è stato contestato il reato "penale" per la detenzione di fauna selvatica protetta e maltrattamento

Giorno 15 Aprile 2012 alle 08:00 scatta l'ennesimo blitz della Polizia di Stato congiunto con il Nucleo Guardie Zoofile A.I.P.A. mirato sempre alle detenzione di cavalli da corsa presso stalle abusive sprovviste di codice aziendale. Ma questa volta, della stalla nessun segno, nessun cavallo detenuto all'interno di un garage del quartiere S.Leone. (Corso Idipendenza).

Tuttavia, al proprietario è stato contestato il reato "penale" per la detenzione di fauna selvatica protetta e maltrattamento di n. 3 esemplari di cardellini, detenuti all'interno di gabbie piccolissime che, spesso, provocano lesioni alle loro delicatissime ali.

Carduelis carduelis, (cardellino) molto ricercato per il suo cinquettio. Ma, la cosa più brutale è che per aumentare il loro canto, questi uccellatori praticano ai loro occhi delle lesioni. Tali, da renderli ciechi in modo che il loro canto aumenti per la solitudine.

Si precisa, infatti, che del "cardellino" è vietata la detenzione, l'accoppiamento, la cattura e la vendita ai sensi della L. 157/1992. E che i reati contestati appartengono al Codice di Procedura Penale. I cardellini sequestrati sono stati condotti presso l'ASP 3 di Via A.Padre Secchi Catania per una visita veterinaria e per gli accertamenti di maltrattamento. Dopo, sono stati liberati.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Leone: sequestrati cardellini maltrattati per aumentare il cinquettio

CataniaToday è in caricamento