Lotta al falso: sequestrati dalla Gdf 9000 tra cd e dvd masterizzati illegalmente

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno proceduto al sequestro di oltre 9 mila tra cd e dvd pirata smantellando una vera e propria centrale di masterizzazione. L'attività è scaturita dal costante controllo economico del territorio e, in particolare, dal monitoraggio dei mercati rionali del capoluogo etneo, abitualmente utilizzati quali piazze di vendite di ambulanti abusivi

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno proceduto al sequestro di oltre 9 mila tra cd e dvd pirata smantellando una vera e propria centrale di masterizzazione. L’attività è scaturita dal costante controllo economico del territorio e, in particolare, dal monitoraggio dei mercati rionali del capoluogo etneo, abitualmente utilizzati quali piazze di vendite di ambulanti abusivi. Nel caso specifico, presso il mercato di piazza Carlo Alberto, in due distinti interventi, i militari del Gruppo di Catania hanno individuato altrettanti venditori ambulanti dotati anche dell’attrezzatura occorrente (monitor, lettori dvd e casse audio) per far visionare e ascoltare ai clienti il contenuto degli stessi. Sequestrando circa 6.000 cd privi del marchio SIAE, venduti singolarmente al prezzo di 1 euro.

Subito dopo è scattata la perquisizione domiciliare presso i rispettivi domicili di Catania e Misterbianco. In particolare, dalla perquisizione eseguita a Misterbianco, nei confronti di uno dei due soggetti fermati, veniva riscontrata la presenza di una vera e propria centrale di masterizzazione abusiva in piena attività di duplicazione. I militari del Gruppo di Catania hanno, infatti, trovato in funzionamento numerosi componenti hardware collegate ad un computer, stampanti e masterizzatori che in poco tempo permettevano la duplicazione di centinaia di supporti magnetici per la riproduzione di opere cinematografiche e musicali, anche delle più recenti diffusioni, nonché locandine in stampa colorata da inserire nelle custodie del materiale pirata.

Al momento della perquisizione, erano stati già illecitamente riprodotti oltre 3.000 tra CD e DVD, pronti per essere immessi sul mercato. Inoltre, i militari accertavano, anche con l’ausilio di personale dell’Enel, l’allaccio abusivo alla rete elettrica principale. L’operazione, pertanto, si è conclusa con la denuncia di due responsabili e il sequestro di oltre 9.000 CD/DVD pirata e dell’attrezzatura utilizzata per l’attività di duplicazione. Uno dei responsabili, inoltre, è stato anche denunciato per furto di energia elettrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento