Cronaca

Sequestro al clan Mazzei, Comune: " Ci rivarremo per i danni morali e di immagine"

Il vicensindaco di Catania, Marco Consoli, in merito al sequestro di 8 milioni di euro al latitante Mazzei, ha dichiarato: "Bene, sono contentissimo, il Comune di Catania, come disposto dal Giudice penale, presenterà, in sede civile, il conto al clan Mazzei"

Il vicensindaco di Catania, Marco Consoli, in merito al sequestro di 8 milioni di euro al latitante Mazzei, ha dichiarato: "Bene, sono contentissimo, il Comune di Catania, come disposto dal Giudice penale, presenterà, in sede civile, il conto al Clan Mazzei".

"L'assessore Giuseppe Girlando ed io, su mandato del Sindaco Enzo Bianco - continua Consoli - c'eravamo costituiti parte civile nel processo contro il clan. Tutti condannati. Su questi 8 milioni di euro, come su altri patrimoni degli affiliati, ci rivarremo per i danni morali e di immagine che la città di Catania, in tutti questi anni, ha subito da Mazzei e dai suoi sodali. Noi istituzioni insieme alla società civile siamo più forti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro al clan Mazzei, Comune: " Ci rivarremo per i danni morali e di immagine"

CataniaToday è in caricamento