Banda di rapinatori sequestra autista di un tir, due riescono a fuggire

Lo scopo dei rapinatori era quello di appropriarsi degli alimenti e delle bevande trasportati, perchè la vittima si occupa di rifornire le macchine dispensatrici installate presso scuole ed uffici pubblici

Ieri mattina un autotrasportatore è stato sequestrato a bordo del proprio furgone da una banda di quattro giovani rapinatori che lo avevano affiancato a bordo di alcuni scooter, come pirati all'attacco di un galeone. Due sono saliti sul mezzo e ne hanno assunto il controllo: ma per fortuna una segnalazione è giunta alla sala operativa che ha inviato sul luogo degli agenti i quali, imboccando via Palermo dai due estremi del tratto che va da Piazza Marconi alla rotatoria nei cui pressi è stato bloccato il furgone, hanno precluso ogni via di scampo ai banditi.

I furgone rapinato, con a bordo l’autista sequestrato, è stato subito intercettato, ma a quel punto la situazione si è fatta delicata. Il veicolo scendeva per via Palermo a forte velocità ed i sequestratori avevano preso posto nell’abitacolo, mentre il sequestrato non era visibile.

Sbarrandogli la strada, due Volanti hanno bloccato il furgone, mentre una terza pattuglia è giunta da dietro. Armi in pugno, i poliziotti hanno circondato i rapinatori, riuscendo a farli scendere dal veicolo. In posizione di sicurezza, sono stati ammanettati e resi inoffensivi. L’autotrasportatore rapito, finalmente, ha potuto far capolino dall’interno del furgone, dove era stato rinchiuso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visibilmente scosso e impaurito per la brutta avventura, ha raccontato agli agenti d’essere stato selvaggiamente picchiato dai quattro malviventi, due  dei quali sono riusciti a far perdere le proprie tracce, e costretto a rannicchiarsi dietro ai sedili. Lo scopo dei rapinatori era quello di appropriarsi degli alimenti e delle bevande trasportati, perchè la vittima si occupa di rifornire le macchine dispensatrici installate presso scuole ed uffici pubblici. I due arrestati, entrambi abitanti nella periferia sud-ovest catanese, sono stati accompagnati in al carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Sparatoria in centro commerciale dopo litigio: un ferito grave

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

  • Tentato omicidio al centro commerciale, il 19enne ha utilizzato pistola con matricola abrasa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento