Sequestro di pesce spada e tonno non idonei alla consumazione

Sono stati rinvenuti 2 esemplari di Pesce Spada e 8 esemplari di Tonno "Alleteratus" per un peso complessivo di circa 50 chili, il pescato è stato immediatamente sottoposto a sequestro

Sono proseguiti, anche nel corso del fine settimana, i controlli del nucleo operativo difesa mare della Guardia Costiera di Catania diretti a tutelare i consumatori dalle frodi alimentari. Nel corso di un'attività congiunta con il personale dell'Ufficio Locale Marittimo di Acireale sono stati rinvenuti 2 esemplari di Pesce Spada e 8 esemplari di Tonno "Alleteratus" per un peso complessivo di circa 50 chili, il pescato è stato immediatamente sottoposto a sequestro e, a seguito dei controlli effettuati dal personale sanitario dell’Asp di Acireale che lo ha dichiarato non idoneo alla consumazione, trasferito per la successiva distruzione presso struttura autorizzata.

Il venditore, che svolgeva l'attività abusiva nel centralissimo corso Savoia ad Acireale, è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per reati inerenti la mancanza delle condizioni igienico sanitarie previste per la vendita del pescato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività diretta a verificare il regolare rispetto delle norme in materia di pesca ed a tutelare il consumatore, con riguardo alle garanzie di tracciabilità del pescato, continuerà su tutto il territorio etneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento