Sequestro Eurocem, la nota del legale: "La cava non è abusiva"

Il difensore del titolare dell'azienda specifica che il sequestro è intervenuto su un'area che secondo l'accusa sarebbe stata adibita a discarica

In merito alla notizia pubblicata ieri 20 febbraio 2019, relativa all'operazione dei carabinieri del Noe che hanno denunciato per estrazione abusiva il titolare della Eurocem di Acireale, riceviamo e pubblichiamo la nota del legale che precisa qanto segue: "In realtà, come si evince dall’ordinanza di sequestro preventivo emessa dal GIP presso il Tribunale di Catania in data 17 febbraio u.s., il sequestro nei confronti della società Eurocem non è affatto avvenuto per la cava abusiva ma soltanto per un’aera adibita – secondo l’accusa – a discarica abusiva. Sul punto, si segnala tra l’altro che la società Eurocem, che svolge la propria attività in modo esemplare da ben 25 anni, è in regolare possesso di tutte le autorizzazioni ambientali, dei formulari e dei registri di carico e scarico dei rifiuti e chiarirà la propria posizione dinanzi all’Autorità Giudiziaria. Il sequestro delle 9 cave abusive cui si fa riferimento nelle note di stampa si riferisce ad altre società ma non ad Eurocem".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento