Sequestra la fidanzata in casa per avere il denaro utile all’acquisto della cocaina

I carabinieri di Misterbianco, con l’aiuto della polizia municipale, hanno arrestato un 34enne del posto, poiché ritenuto responsabile di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia

I carabinieri di Misterbianco, con l’aiuto della polizia municipale, hanno arrestato un 34enne del posto, poiché ritenuto responsabile di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. Schiavo dalla dipendenza da “cocaina”, ha per anni sperperato il denaro dei genitori, per i quali gestisce un’attività commerciale, tanto da indurli a bloccargli le carte di credito ed ogni accesso bancario. Tale decisione inaspettata, ha scatenato la rabbia nell’uomo, sfogata l’altro giorno nei confronti della madre, alla quale, al termine della lite, ha distrutto parte degli arredi dell’abitazione.

Allontanatosi da casa dei genitori, ha raggiunto la propria abitazione dove poco dopo è arrivata la fidanzata convivente, di anni 31, che appena giunta si è vista sottrarre la borsa e le chiavi di casa. Il compagno, dopo aver chiuso la porta a chiave e ridotto in brandelli alcuni vestiti della donna conservati nell’armadio, minacciandola con un coltello, l’ha “invitata” a chiamare i genitori di lui per convincerli a riattivare l’accesso ai conti corrente.

La donna, terrorizzata, ha inviato numerosi messaggi alla madre del fidanzato attraverso i quali le chiedeva aiuto, spiegandole che suo figlio l’aveva rinchiusa in casa e non l’avrebbe liberata finché non sarebbe tornato in possesso delle carte di credito. La madre, che nel frattempo si era rivolta ai carabinieri per denunciare l’ultimo atto di violenza sofferto, ha mostrato ai militari i messaggi consentendo nel giro di pochi minuti un loro intervento nell’abitazione del figlio dove, con un' irruzione, sono riusciti a bloccare il sequestratore e liberare la donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arrestato è stato condotto nel carcere di Catania piazza Lanza dove rimarrà così come disposto dal Gip del Tribunale etneo in sede di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento