Sequestrati un fucile e delle munizioni illegalmente detenuti a Mineo

Sono stati rinvenuti anche 312 grammi di polvere da sparo, sottoposta a sequestro

I carabinieri della Stazione di Mineo ed i “Cacciatori di Sicilia” hanno tratto in arresto due uomini, un 74enne ed un 25enne, ritenuti responsabili di detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni. I due hanno consegnato spontaneamente durante la perquisizione domiciliare un fucile calibro 16 marca “Fabrication Lifgioise Raick Freres”, illegalmente detenuto. Nonostante ciò i militari hanno deciso di effettuare un’approfondita perquisizione, a seguito della quale sono state rinvenute e sottoposte a sequestro 6 cartucce calibro 7,65, 37 calibro 16 e 12 calibro 12.

La perquisizione è stata estesa inoltre ad un’altra abitazione riconducibile ad uno dei due uomini. Sono stati rinvenuti 312 grammi di polvere da sparo, anch’essa sottoposta a sequestro. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati relegati presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari. Solamente due giorni dopo il 74enne è stato nuovamente tratto in arresto, poiché ritenuto responsabile di evasione. I militari della Stazione di Mineo, effettuando un controllo presso l’abitazione, non lo hanno trovato in casa. Per questo motivo hanno deciso di attenderlo li, sino al suo ritorno, alcune ore dopo, sottoponendolo nuovamente agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento