rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Sequestro di fuochi d'artificio non autorizzati al bastione degli infetti

Il materiale aveva una forte carica esplosiva e la sua accensione senza autorizzazione e senza il rispetto delle prescrizioni impartite della autorità di pubblica sicurezza avrebbe potuto costituire un grosso pericolo per le migliaia di persone che partecipano alla festa. L'esplosivo rinvenuto è stato immediatamente rimosso, posto sotto sequestro e quindi affidato a ditta autorizzata per la distruzione

La Polizia di Stato di Catania ha sequestrato un ingente quantitativo di esplosivo abusivamente preparato in occasione dei festeggiamenti della festa di Sant’Agata. Nel corso dei servizi preventivi predisposti dal Questore, ieri sera gli agenti hanno fatto visita al “Bastione degli infetti” scoprendo che ignoti abusivamente avevano posizionato ed innescato  31 batterie di fuochi d’artificio da 100 e 200 mortai in plastica, di calibro compreso tra 2,5 e 3 cm, 1 batteria con mortai in plastica cal. 5 cm all’interno dei quali erano stati collocati pericolosi ordigni di fabbricazione artigianale che presumibilmente dovevano essere fatti esplodere al passaggio del fercolo di S. Agata da via Plebiscito angolo via antico Corso.

Il materiale aveva una forte carica esplosiva e la sua accensione senza autorizzazione e senza il rispetto delle prescrizioni impartite della autorità di pubblica sicurezza avrebbe potuto costituire un grosso pericolo per le migliaia di persone che partecipano alla festa. L’esplosivo rinvenuto è stato immediatamente rimosso, posto sotto sequestro e quindi affidato a ditta autorizzata per la distruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro di fuochi d'artificio non autorizzati al bastione degli infetti

CataniaToday è in caricamento