menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia di Finanza: sequestrati oltre 2.500.000 giocattoli contraffatti e nocivi

Sequestro penale ed amministrativo di numerosissimi articoli di merce, per un totale di oltre 2.500.000 articoli: sequestrati 6.700 pupazzi "yo-yo" con all'interno un liquido altamente tossico

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Catania, in ordine a specifiche direttive del Comandante Provinciale Col. Francesco Gazzani, ha recentemente intensificato le attività di controllo per contrastare il dilagante fenomeno della contraffazione dei prodotti e la loro commercializzazione in tutti i quartieri della città.

Sono stati controllati un box/deposito (all’interno della casa di spedizione “Lisa Group” della Zona Ind.le di Catania), un esercizio commerciale, sito in Catania via Gemmellaro nr. 38, ed un deposito sito nella stessa via al civico 40, tutti gestiti e/o in uso ad un cittadino extracomunitario – tale Ye Yuhui, nato a Fujian (CINA), il 08.08.1960 e residente a Catania.

L’attività di servizio è stata effettuata dal 2 al 7 novembre 2011, e si è conclusa con il sequestro penale ed amministrativo di numerosissimi articoli di merce, per un totale di oltre 2.500.000 articoli.

Sono stati sottoposti a sequestro penale (ex art. 354 c.p.p.), per violazione artt. 473 - 474 - 517 - 648 e 695 del C.P., i seguenti articoli giocattoli:
pistole, orologi, fibbie, macchinine, cellulari, computer, video giochi, svegliette, tubi luminosi, pupazzi, quaderni con figurine, moto, chitarre e portachiavi per un totale di  312.180 articoli.
 
Inoltre, sono stati sequestrati 164 coltelli con lama a punta inferiore a 10 cm.

Sono stati, invece, sottoposti a sequestro amministrativo (ex art. 13 L. 689/81), i seguenti articoli:  lucette luminose, palline in plastica, mitragliette, pista auto, tartarughe giocattolo per un totale di  2.201.634 articoli.

In particolare sono stati sequestrati 6.700 pupazzi “yo-yo” con all’interno un liquido altamente tossico e una pallina fluorescente che, se ingerita, può provocare la morte del bambino.

 Il materiale elettrico a bassa tensione, Made in China, si presentava: non conforme alle prescrizioni comunitarie applicabili, in quanto sprovvisto del marchio “CE”; era mancante delle istruzioni ovvero delle  avvertenze sui  rischi  in  lingua  italiana, delle generalità degli importatori e l’indirizzo dove possono essere contattati nonché la sede legale dell’importatore così come stabilito dall’UE e la mancanza del Certificato di garanzia, il tutto non conforme alla normativa vigente in materia di Sicurezza del materiale elettrico a bassa tensione, di cui alla Legge 18.10.1977 nr. 791 (attuazione della direttiva 73/23/CEE relativa alle garanzie di sicurezza del materiale elettrico a bassa tensione – direttiva 93/68/CEE in materia di marcatura CE del materiale elettrico a bassa tensione), nonché del D. Lgs. 206/2005 (attuazione della direttiva nr. 2001/95/CE relativa alla sicurezza dei prodotti).           

Pertanto, gli articoli sopra elencati sono stati posti in sequestro, ai sensi dell’art. 112 del Codice del Consumo (D.Lgs. nr. 206/05), in ragione della responsabilità del distributore che immette sul mercato prodotti in violazione del divieto di cui all’articolo 107, comma 2 lettera e.

Tutta la merce sequestrata era priva di qualsiasi documentazione fiscale.

Il valore di mercato di tutto il materiale sequestrato è quantificabile in oltre 3.000.000 euro.

giocattoli 2-2-2
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento