Blitz anticontraffazione a Catania e Giarre, sequestrata merce taroccata destinata ai bagnanti

I finanzieri hanno sequestrato un magazzino clandestino di occhiali da sole all'interno del quale sono stati rinvenuti migliaia di articoli contraffatti delle migliori griffes nazionali ed estere. Tutti i prodotti sequestrati erano del tutto simili a quelli originali e di buona fattura

I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno sequestrato oltre 5.000 articoli contraffatti o non sicuri destinati alla vendita sulle spiagge del litorale della provincia catanese. Le attività investigative, già in corso da diversi giorni, si sono concentrate sull’individuazione dei centri di approvvigionamento utilizzati prevalentemente da cittadini extracomunitari, per l’acquisto della merce contraffatta. I servizi di osservazione hanno permesso di monitorare un significativo flusso di venditori ambulanti verso un altro deposito situato nel centro cittadino. I finanzieri hanno sequestrato un magazzino clandestino di occhiali da sole all’interno del quale sono stati rinvenuti migliaia di articoli contraffatti delle migliori griffes nazionali ed estere.

Tutti i prodotti sequestrati, prevalentemente destinati al mercato del falso sulle spiagge della Playa, erano del tutto simili a quelli originali e di buona fattura. La responsabile, una imprenditrice cinese di 26 anni, è stata segnalata alla Procura catanese. Inoltre i militari della Compagnia di Riposto hanno messo a segno un blitz analogo nei pressi della stazione di Giarre bloccando alcuni extracomunitari appena scesi dal treno con bustoni carichi di merce contraffatta. Alla vista dei militari i venditori ambulanti si sono dati a precipitosa fuga abbandonando il carico illegale, sottoposto a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento