Sequestrati quattro motorini elettrici nei pressi di piazza Duomo

Per lo scooter elettrico che funziona anche senza pedalare, infatti, serve il casco, l'assicurazione, la targa, il patentino o patente e il certificato di circolazioneg

Quattro scooter elettrici sono stati sanzionati e sequestrati dalla polizia municipale in piazza Duomo durante un posto di blocco, rilevando irregolarità varie (mancanza di immatricolazione, della targa ed altri requisiti) di questi motorini che spesso attraversano anche abusivamente il centro cittadino inibito al traffico veicolare senza rispettare le prescrizioni.

I mezzi sequestrati, infatti, pur essendo dotati di dispositivo che aziona il motore elettrico a prescindere dalla pedalata, non possono essere qualificati, come biciclette a pedalata assistita. Per lo scooter elettrico che funziona anche senza pedalare, infatti, serve il casco, l'assicurazione, la targa, il patentino o patente e il certificato di circolazione: gli stessi requisiti di uno scooter a benzina. In tutti i fermi effettuati sono stati rilevati violazioni anche di più norme che hanno fatto scattare oltre al sequestro, ulteriori sanzioni da verbalizzare, per un ammontare complessivo di oltre nove mila, irrogati da due pattuglie di agenti e ispettori della polizia municipale. I mezzi sequestrati sono stati caricati su un furgone della polizia municipale e trasportati nei depositi comunali per le procedure di legge. I controlli verranno ripetuti anche nei prossimi giorni.

L’iniziativa rientra anch'essa nell'azione di riordino e regolamentazione della effettiva pedonalizzazione di piazza Duomo, con il completamento dell’apposizione della nuova segnaletica inibisce ogni transito di mezzi a esclusione di quelli di emergenza e dei bus pubblici a bassa emissione o di ridotte dimensioni. Il sabato pomeriggio, la domenica e i giorni festivi il passaggio è interdetto anche ai mezzi del trasporto pubblico. Per agevolare la pedonalizzazione di piazza Duomo sono stati piazzate anche due “campane” dissuasori su Porta Uzeda, così da impedire, anche fisicamente, l’accesso alle auto nello spazio più frequentato dai turisti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento