Sequestrati 200 chili di pesce a due ambulanti in viale Mario Rapisardi

L'esposizione al sole e la condizione di scarsa igiene hanno reso il pesce non più idoneo al consumo umano

La polizia di Nesima ha sequestrato oltre 200 chili di pesce in pessimo stato di conservazione a due venditori ambulanti, installatisi lungo il viale Mario Rapisardi. Gli agenti hanno potuto verificare che – sebbene il pescato fosse di giornata – l'esposizione al sole senza refrigerazione e la condizione di scarsa igiene hanno reso il pesce non più idoneo al consumo umano. Tutta la merce è stata sequestrata e distrutta. Un ulteriore rilievo ha riguardato l’ utilizzo, da parte dei due commercianti, della licenza che, sebbene permettesse di esercitare la vendita ambulante, è stata sfruttata per un esercizio di vendita “a sede fissa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento