Domenica, 19 Settembre 2021

Azienda agricola si era "riconvertita" alla produzione di marijuana: scatta il sequestro

I carabinieri di Granieri ed i colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, hanno arrestato un 41enne di Grammichele e denunciato il fratello di anni 43, con l'accusa di detenzione finalizzata allo spaccio e coltivazione illecita di sostanze stupefacenti

Durante un controllo presso un' azienda zootecnica ubicata in contrada Fontana Che Bolle, nel comune di Grammichele, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato, circa 800 grammi di marijuana assieme all’interno del locale adibito a caseificio, insieme ad ad un bilancino elettronico di precisione e diverso materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in vendita. Sul terreno dell’azienda c'erano 40 piante di canapa indiana di circa 2 metri di altezza. Sequestrati anche altri 100 grammi circa di marijuana, nascosti tra la camera da letto e le altre stanze dell’immobile abitativo. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari. Come è possibile vedere dalle immagini del sequestro, la droga era nascosta anche nei pressi dei cartoni di uova e sono state trovate tracce di una coltivazione precedente, probabilmente "indoor".

Si parla di

Video popolari

Azienda agricola si era "riconvertita" alla produzione di marijuana: scatta il sequestro

CataniaToday è in caricamento