Sequestrate oltre 7 tonnellate di tonno rosso: venduto all'asta

L'intero pescato è stato rinvenuto a bordo di motopescherecci, facenti parte della marineria della provincia etnea, violando le norme relative ai piani di ricostituzione di specie ittiche soggette a particolari tutele. Sottoposto ai controlli dell'Asp di Catania, è stato venduto all'asta giudiziaria

I militari della Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito dell’attività di contrasto e tutela al patrimonio ittico  - e specificatamente al rispetto delle norme comunitarie (Regolamento CE Nr. 302/2009) che attribuiscono le quote tonno assegnate alle unità da pesca che operano nel Mediterraneo -  nel corso di quattro distinte operazioni di servizio svolte nel mese di giugno, hanno sottoposto a sequestro un quantitativo di tonno rosso della specie “Thunnus Thinnus” per oltre 7 tonnellate.

Nello specifico, nella notte una pattuglia automontata della Sezione Operativa Navale etnea , in località porto di Santa Maria La Scala Frazione di Acireale, ha sottoposto a controllo un natante, rientrato poco prima da una battuta di pesca. Nella stiva sono stati rinvenuti 24 esemplari di tonno rosso della specie Thunnus thinnus, pari a circa kg. 3.326. L’imbarcazione da pesca, dall’esame della documentazione esibita, non era in possesso della quota tonno previsto dal Regolamento CE nr. 302/2009, modificato dal Regolamento UE nr. 500/2012. Per quanto sopra, per le predette violazioni, si è proceduto al sequestro ai sensi dell’art. 13 L. 689/81, del prodotto ittico unitamente all’attrezzo da pesca utilizzato per la cattura del pescato, in quanto la parte ha violato le norme relative ai piani di ricostituzione di specie ittiche previste da normative comunitarie e nazionali.

Sempre nel mese i giugno, in tre distinte operazioni di servizio, le Fiamme Gialle del mare, hanno sottoposto a sequestro un quantitativo di tonno rosso della specie “Thunnus Thinnus” per oltre kg 7000. Anche nelle precedenti attività il pescato è stato rinvenuto a bordo di imbarcazioni, facenti parte della marineria di questa provincia, violando le norme relative ai piani di ricostituzione di specie ittiche soggette a particolari tutele. Sottoposto ai controlli dell’Asp di Catania, il pescato giudicato idoneo al consumo alimentare è stato venduto ad asta giudiziaria pubblica, di cui i relativi proventi per un importo complessivo di oltre 33 mila euro saranno sottoposti a provvedimento di confisca, e successivamente incamerati nelle casse dell’Erario, a conclusione dell’iter dei distinti procedimenti amministrativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

tonno 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento