Paternò, pregiudicato nascondeva mitragliatrici in garage

In un garage nelle palazzine popolari di Paternò i carabinieri hanno ritrovato 2 mitragliatrici con matricole abrase, 1 fucile automatico Breda con canna e calciolo mozzati, 1 fucile a pompa Remington 870 Express, con matricola abrasa, 33 cartucce cl. 7,65, 10 cartucce cal. 12, 30 cartucce cal. 9 e 9 cartucce cal. 38

I Carabinieri  di Paternò hanno arrestato in flagranza il 36enne P.F.C., insospettabile con piccoli pregiudicai penali, per detenzione di armi clandestine, alterazione di armi, detenzione illegale di munizionamento e ricettazione. Nella tarda mattinata di ieri, i militari hanno proceduto ad una serie di perquisizioni domiciliari in tutto il territorio. In un garage nelle palazzine popolari di Paternò hanno ritrovato e sequestrato 2 mitragliatrici tra cui una UZI, con matricole abrase, di cui una con silenziatore inserito, 1 fucile automatico Breda, con canna e calciolo mozzati, 1 fucile a pompa Remington 870 Express, con matricola abrasa, 33 cartucce cl. 7,65, 10 cartucce cal. 12, 30 cartucce cal. 9, 9 cartucce cal. 38, 1 artificio pirotecnico Black Thunder di IV Cat., ed una moto BMW GS, di grossa cilindrata risultata rubata nell’acese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento