Servizi sociali, Villari:"Dimezzati i ritardi nei pagamenti"

L'assessore alle politiche sociali risponde alla consigliera comunale Erika Marco che però immediatamente ribatte: "apprezziamo gli sforzi, ma ribadiamo che c'è un ritardo di 8 mesi sugli stipendi"

"Abbiamo dimezzato i ritardi sui pagamenti alle cooperative sociali e spiace che Erika Marco e Giuseppe Musumeci, l'una perché presidente della Commissione Welfare, l'altro perché capogruppo di quell'Articolo 4 che sostiene la maggioranza, dimostrino di non conoscere approfonditamente questa questione". Lo ha detto l'assessore al Welfare Angelo Villari rispondendo alle considerazioni dei due consiglieri comunali. "Chi, come me - ha aggiunto Villari - ha un rapporto continuo con questo mondo e con lavoratori obiettivamente in stato di sofferenza, si impegna notte e giorno ormai da due anni perché i ritardi vengano colmati. E l'amministrazione Bianco è già riuscita, nonostante i gravi problemi di carenza di liquidità, a dimezzare i ritardi, che una volta superavano i dodici mesi. Ovviamente continuiamo, con la tesoreria comunale, a lavorare per azzerare questi ritardi. Poiché però mi rendo conto che, viste le loro dichiarazioni, Erika Marco e Giuseppe Musumeci hanno, legittimamente, un quadro poco chiaro della situazione, visto che confondono i servizi effettuati attraverso le risorse dei Pac e quelli degli Istituti educativo-assistenziali e degli asili nido, sono pronto a chiarire loro personalmente, di concerto con l'assessore al bilancio Salvatore Andò, la situazione in qualunque momento. Sono convinto infatti della necessità di fare squadra per raggiungere il comune obiettivo dei diritti dei lavoratori e del benessere degli assistiti".

La presidente della commissione welfare ribatte immediatamente alle affermazioni dell'assessore Villari. "In qualità di consigliere e soprattutto di presidente della commissione servizi sociali conosco bene cosa accade nel mondo della cooperazione sociale e soprattutto per ciò che concerne i lavoratori. Apprezzo gli sforzi che l'assessore Villari porta avanti, grazie anche all'impegno dell'amministrazione Bianco nel dimezzare i ritardi per i pagamenti degli stipendi, ma tutto ciò non può e non deve bastare considerando come già ribadito gli 8 mesi di ritardo sull'erogazione degli emolumenti".

 "Da sempre abbiamo auspicato a un lavoro di squadra per il bene della città, senza steccati e pregiudizi: se Angelo Villari vorrà illustrarci le varie politiche per il sociale messe in atto saremo pronti ad ascoltarlo sia in commissione che in aula - già a partire da giovedì quando ci riuniremo per il consiglio comunale -, ma mi permetto anche di sottolineare che personalmente conosco bene - come anche il consigliere Musumeci - la differenza tra i servizi effettuati mediante risorse Pac e quelli degli istituti educativo-assistenziali e degli asili nido", conclude la Marco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento